Come trovare lavoro a 50 anni: 7 strategie utili

Come trovare lavoro a 50 anni? Il tasso di disoccupazione per gli over 50 è inferiore a quello dei lavoratori più giovani. Ma una volta “usciti dal giro”, i lavoratori più anziani sembrano avere maggiori difficoltà a procurarsi una nuova posizione. Ecco quindi alcune efficaci strategie per trovare lavoro a 50 anni e farti assumere.

1. Inizia subito la tua ricerca di lavoro a 50 anni

Non aspettare di rimanere a casa prima di iniziare a cercare lavoro in un’altra azienda. Le prospettive di trovare un nuovo lavoro sono infatti migliori non appena si ha lasciato il precedente lavoro. Quindi, se ti chiedi come trovare lavoro a 50 anni e sei attualmente occupato, è una buona idea iniziare la ricerca con un buon anticipo. Piuttosto che effettuarla mentre sei già disoccupato.

È chiaro a tutti infatti che, se cerchi lavoro mentre hai un impiego, hai molte più possibilità di essere selezionato. Perché avendo un lavoro stai dimostrando di possedere delle competenze richieste dal mercato.

Oltre a questo, considera anche il rischio che si creino dei divari temporali sul tuo curriculum vitae.
Per non parlare del crescente senso di frustrazione che può svilupparsi durante la ricerca di un nuovo lavoro. Questi aspetti purtroppo, possono rendere ancora più difficile essere assunti.

 

2. Usa il tuo network di conoscenze per trovare lavoro

I lavoratori di oggi dispongono di diversi strumenti on-line e attraverso i social media per trovare lavoro a 50 anni. Tuttavia, avere dei contatti presso l’azienda in cui desideri lavorare è ancora uno dei modi migliori per individuare posizioni aperte e farti assumere.

Il modo migliore per trovare lavoro a 50 anni è attraverso contatti personali“, sostiene Joanna Lahey, professore associato alla Texas University. Inoltre, se qualcuno che ti conosce è disposto a garantire per te, grazie a questo sistema sarai al riparto da parecchia discriminazione implicita.

Questa posizione è largamente condivisa e raccomandata dai consulenti di carriera e recruiter più influenti e famosi.

Noi aggiungiamo che usare i contatti personali è SEMPRE una strategia molto efficace per trovare lavoro, non solo a 50 anni.

 

3. Rassicura il manager più giovane

Alcuni manager possono sentirsi a disagio nel supervisionare qualcuno che ha più esperienza di loro. Una cosa fondamentale da tenere a mente è che la persona che ti supervisiona, o che prende la decisione di assumerti, potrebbe essere ben più giovane di te. E anche insicura nel supervisionare qualcuno con più esperienza.

Quindi “è importante farle sapere che ti sta bene il ruolo per cui ti candidi, che non ambisci al suo lavoro e che ti aspetti di prendere direttive da lei”, dice Peter Cappelli, professore di management e direttore del Centro per le Risorse Umane alla Wharton University, Pennsylvania.

4. Non menzionare la tua età o quella dell’intervistatore

Quello che non devi assolutamente fare è richiamare l’attenzione sulla tua età, elencando lavori che hai svolto più di 20 anni fa, o menzionandola direttamente nel corso del colloquio.

Altrettanto importante, non commentare l’età di un giovane manager. Anche se la persona che ti intervista dovesse essere più giovane dei tuoi figli, non fare mai riferimento alla sua età, nemmeno velatamente.

Soprattutto se hai una certa esperienza, ti saranno molto utili le strategie e consigli della nostra Guida Gratis che spiega come affrontare un colloquio di lavoro.

 

5. Accorcia il tuo curriculum

Non è necessario includere nel tuo curriculum tutte le posizioni che hai ricoperto. Quindi, per carità non fare del tuo curriculum una lezione di storia!

Metti piuttosto in evidenzia i tuoi successi più recenti e i nuovi talenti che stai acquisendo. “In generale, dovresti puntare i riflettori sui tuoi ultimi 10 anni di esperienze rilevanti”, spiega Joanna Lahey.

Abbiamo scritto questa guida gratuita per aiutarti a capire come fare un curriculum efficace. Leggila subito.

 

6. Dimostra la tua scioltezza con la tecnologia

I lavoratori più avanti con l’età sono spesso percepiti come non in grado di usare efficacemente la tecnologia. Metti quindi subito in chiaro a potenziali datori di lavoro che sei un esperto, o esperta, di tecnologia. Che ti aggiorni continuamente e che tieni il passo coi nuovi sviluppi. Naturalmente è necessario che ciò che dici corrisponda al vero e quindi, in caso contrario, cerca di fare pratica con gli strumenti informatici e le applicazioni più comunemente usate dalle persone.

Per superare i pregiudizi legati all’età, la cosa più importante che puoi fare è quella di dimostrare direttamente la tua dimestichezza con la tecnologia e coi social media nel corso del colloquio. Ci sono molti modi sottili per far capire ai potenziali datori di lavoro che sei una persona “tech-friendly”:

  • inserisci il link al tuo profilo LinkedIn nel tuo curriculum
  • parla di un interessante articolo che hai trovato sul feed Twitter dell’azienda o online
  • fai sapere di essere un assiduo collaboratore in gruppi di LinkedIn connessi con l’industria specifica dell’azienda.

 

7. Spiega perché non sei troppo qualificato

Avere 20 o 30 anni di esperienza può farti sembrare troppo qualificato per molte posizioni. Per superare questo ostacolo quindi, assicurati che la tua lettera di presentazione spieghi approfonditamente perché sei la persona giusta per il lavoro per cui ti candidi.

Inoltre, dovresti anche prepararti convincenti spiegazioni, nel caso ci fossero delle lacune temporali nella tua carriera e nel tuo curriculum vitae. O perché ti stai candidando per qualcosa per cui sembri troppo qualificato.

Approfondisci questo argomento e leggi i consigli mirati su come fare un curriculum che non ti faccia apparire troppo qualificato in > questo articolo.

Come trovare lavoro a 50 anni: conclusione

Anche se un lavoratore maturo può disporre di una vasta esperienza da mettere a disposizione dell’azienda, quando “esce dal giro” fatica di più a ricollocarsi. I datori posso infatti temere che abbia perso energia ed entusiasmo per il lavoro.

Il modo migliore per dimostrare loro il contrario? Mostrare molta passione durante il colloquio.

 

Concentrati su quello che ti appassiona di più

 

Questa è la chiave per trovare lavoro a 50 anni.

La tua età sarà irrilevante se riesci a trasmettere energia ed entusiasmo nei confronti della vita, del lavoro e della possibilità di aiutare gli altri.

Conosci altre strategie per trovare trovare lavoro a 50 anni che funzionano bene? Condividile nei commenti qui sotto e contribuisci anche tu ad aiutare più persone possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mostra i commenti sul post